Ancora una settimana e il Trofeo dei Parchi Naturali riparte. Dopo la lunga interruzione causata dal triste ed inaspettato annullamento della Marathon Foresta Mercadante, siamo veramente agli sgoccioli prima del prossimo appuntamento del 28 maggio. Un appuntamento quello della Marathon dei Monti Ausoni e Lago di Fondi che ha fatto la storia del Trofeo e che, dopo 20 edizioni, è ancora pronto a sorprenderci con delle importanti novità nel percorso.

I primi 15 km, come sempre, sono interamente in pianura. Qui le difficoltà di guida sono quasi nulle e l’unico elemento a far la differenza è la pedalata. Al 15imo km, invece, inizia l’insidia della salita e dei cambi di fondo strada. I primi 2.5 km sono in leggera salita in asfalto per poi arrivare ad affrontare la temutissima Salita delle Calamete che, con i suoi picchi al 25%, può mettere ko più di qualche atleta. Arrivati ai 760 mt di Forcella Buana, punto più alto, si inizia a scendere, prima per un km su fondo sterrato in ambiente aperto, e poi nel bosco di Monte Bovano, all’interno del quale Gino Marcantonio e i suoi collaboratori hanno disegnato 6 km di single track da brivido, attesissima novità di questo 2017. Dopodiché gli atleti avranno qualche chilometro per rifiatare in pianura per poi ricominciare, intorno al 42imo km, a risalire alla volta dei Ruderi di Acquaviva. A questo punto le salite da affrontare saranno terminate ma non le insidie di giornata. Un secondo single track ed un finale tecnico e nervoso impegneranno i bikers fino all’arrivo al 60imo km di Villa Demetriana.

Anche il percorso Point to Point (medio), che nei primi 27 km seguirà il tracciato della Marathon, affronterà in parte la salita di Via Calamete, fermandosi ai 645mt di Monte Latiglia, per poi iniziare un breve tratto di saliscendi ed un finale testa in giù lungo una discesa di 5 km di cui 4 in single track.

Come sempre, la manifestazione prevede una pedalata ecologica accessibile a tutti.

Per il resto, la Cicloamatori Fondi ci ha sempre abituati a ricchi pacchi gara e pasta party, oltre che ad un’organizzazione impeccabile che, siamo sicuri, si ripeterà anche nel 2017.

 

Elisabetta Ciminelli

Staff Comunicazione TPN2017

Joomla SEF URLs by Artio

Elpho Comunicazione STAFF COMUNICAZIONE. Trofeo dei Parchi Naturali